banner_professionisti

 

  1. Chi sono i soggetti coinvolti dalla normativa che hanno l’obbligo di dotarsi del POS?
    Sono coinvolti i soggetti che esercitano un’attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi anche professionali.

     

  2. Quando entrerà in vigore l’obbligo per i professionisti di dotarsi del POS?
    Con la firma del Decreto Milleproroghe (D.L. n. 150/2013), l’entrata in vigore dell’obbligo di accettare carte di debito per i pagamenti di importo superiore ai 30 euro, sia per le transazioni con le imprese per l’acquisto di beni e servizi sia per i professionisti è stata slittata dal 28 marzo 2014 al 30 giugno 2014.

     

  3. Qual è la soglia sotto la quale gli esercenti sono esonerati dall’obbligo?
    L’obbligatorietà del POS è prevista solo per pagamenti sopra i 30 euro.

     

  4. Qual è la soglia di fatturato prevista per gli esercenti ed i professionisti affinché siano soggetti all’obbligo del POS?
    Nessuna

     

  5. Ad oggi, salvo future modifiche, il cliente potrà pagare per mezzo di carte di debito, credito e ricaricabili.

     

  6. Chi sono i soggetti a cui va assicurata la possibilità di pagare  tramite POS?
    Si tratta di tutte le persone fisiche che effettuano pagamenti che non vengono effettuati per attività imprenditoriali, commerciali, artigianali e professionali.

     

  7. La categoria professionale degli architetti ha presentato al TAR un ricorso contro l’obbligatorietà del POS. Tale ricorso, però, è stato respinto.

     

  8. Lo stesso decreto che introduce questa misura vieta di trasferire contante o titoli al portatore per somme maggiori o uguali a 1000,00 euro.

     

  9. In Italia, quale percentuale di transazioni avviene in contanti?
    Sono ancora tanti, forse troppi gli italiani che difficilmente lascerebbero il contante, ben l’86% di essi, infatti paga ancora con banconote e monete.

     

  10. Di quanto sono aumentate nel 2012 le transazioni effettuati con carte di pagamento?
    Rispetto alla media europea l’Italia arranca, la crescita delle transazioni effettuate per mezzo delle carte di pagamento ammonta solo al 10%.
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone