e-Payment_AIIP

“I nuovi Istituti di Pagamento e di Moneta Elettronica vogliono essere un alleato strategico della PA nel processo di digitalizzazione del Paese. L’accordo sottoscritto è di particolare rilevanza in quanto contribuisce concretamente ad avvicinare cittadini e imprese alla Pubblica Amministrazione”
(Maurizio Pimpinella, Presidente di A.I.I.P.
e Direttore del Centro Ricerche sulle Nuove Tecnologie e Processi di Pagamento)

L’Agenzia per Italia Digitale (AgID) e l’Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di Moneta Elettronica (AIIP) hanno sottoscritto un accordo di collaborazione che permetterà a cittadini ed imprese di fruire di nuovi canali e servizi per i pagamenti in favore della Pubblica Amministrazione.

Gli Istituti di Pagamento e Moneta elettronica che aderiscono all’AIIP potranno connettersi, attraverso un unico canale, a tutte le amministrazioni, centrali e locali, ed a tutti i gestori di servizi pubblici che hanno già aderito al Nodo dei Pagamenti-SPC. 
Ciò garantisce a tutti gli aderenti di operare in condizioni paritetiche e senza la necessità di attivare accordi bilaterali con le PA, fornendo al tempo stesso uniformità di colloquio ed elevati standard di sicurezza.
L’iniziativa è in linea con le attività realizzate da AgID per il perseguimento degli obiettivi dell’Agenda Digitale e per la diffusione della fatturazione e dei pagamenti elettronici della PA. Il quadro regolatorio è definito dalle “Linee guida per l’effettuazione dei pagamenti elettronici a favore delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi” approvate definitivamente dalla Banca d’Italia e di prossima pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

“L’accordo siglato con AIIP costituisce un nuovo e prezioso contributo che amplia il panorama degli attori coinvolti nel sistema favorendo la diffusione dei pagamenti elettronici in favore della PA e più in generale di un amministrazione digitale semplificata, trasparente e sempre più orientata alle esigenze dei cittadini, dei professionisti e delle imprese”
(Agostino Ragosa, Direttore Generale dell’Agenzia per l’Italia Digitale)

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone