no carte di credito

Facciamo il punto della situazione. A poco più di un mese di distanza dalla riforma che rende obbligatori i pagamenti elettronici per importi sopra i 30 euro, vediamo che, secondo le stime di Confesercenti e Cna, meno del 50% degli operatori coinvolti nell’operazione si è dotato del POS; sono, infatti, solo 2,2 milioni sui 5 milioni.

Tra esercenti e professionisti c’è ancora timore sui costi legati al terminale, ma come visto in precedenza con le consultazioni coinvolte dal MISE, la realtà è ben diversa. Si tratta, infatti di costi annui compresi tra i 25 e i 180 euro e non i mille precedentemente stimati; inoltre, l’Abi  garantisce che proprio grazie alla diffusione del sistema «i prezzi praticati dagli istituti si ridurranno ulteriormente».

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone